Debris-Flow-Barriers-i

Mitighiamo i pericoli di caduta massi. Le nostre barriere paramassi di attenuazione (note anche come barriere ibride) combinano le capacità di assorbimento di energia di una barriera paramassi dinamica con i vantaggi di manutenzione ridotti del rivestimento e sono utilizzati nella mitigazione del rischio passivo di caduta massi. Invece di essere fissata a un cavo di supporto inferiore, la rete è più lunga e si estende lungo la pendenza, dove è in grado di rallentare la discesa di massi cadenti.

Sistemi attenuatori sono utilizzati con successo su pendii con disponibilità di spazio ‘rimanente’ sotto la barriera in cui le rocce possono fermarsi per sempre o essere raccolte senza pericolo.

Abbiamo sviluppato un software di progettazione per consentire ai nostri ingegneri di offrire ai clienti soluzioni efficaci.

Siamo i primi della classe. I recenti test  in scala reale di Colorado DOT (Arndt, B., Ortiz, T., and Turner, A., 2009. Colorado’s Full-Scale Field Testing of Rockfall Attenuator Systems. Transportation Research Circular E-C14, ottobre 2009) hanno dichiarato che il nostro attenuatore HEA, con nodi, “ha resistito con la minor quantità di danni dopo ripetuti impatti” rispetto agli altri dieci sistemi presenti nel test.

Il valore del test CDOT in confronto alle metodologie tradizionali. La maggior parte dei test sul campo del sistema di mitigazione paramassi controllati che sono stati condotti negli Stati Uniti, e in Europa sono stati invece limitati alla sola funzione di cattura del movimento di traslazione di una roccia caduta. Lo studio CDOT di prova sul campo ha fornito un’occasione unica per valutare la sostenibilità di questi dispositivi se influenzati da rocce di prova con una componente di rotazione e quindi più realistica. Il movimento di rotazione di paramassi introduce un potenziale effetto ‘tagliente’, molto difficile da modellare efficacemente in prove di laboratorio.

Prodotti

IT

need more information maccaferri