Officine Maccaferri
ITALIA
Paese

Login

Hai perso la password?

Ultimata a Foglianise (BN) l’installazione delle prime barriere paramassi da 8600 kJ in Italia

barriera-paramassi

Con un’altezza di 8 m, la barriera paramassi RMC850/A rappresenta attualmente la barriera paramassi, testata e certificata in accordo a ETAG 027, con le più elevate performance in termini di assorbimento di energia in Italia

A seguito dei vari eventi franosi che hanno interessato il Monte San Michele e l’abitato del Comune di Foglianise, l’Amministrazione Comunale ha approvato una serie di interventi per la protezione del territorio dal rischio di frana, tra cui una protezione passiva con barriere paramassi ad elevato assorbimento di energia.

Presso il comune di Foglianise (BN) è stata recentemente ultimata l’installazione di cinque tratte di barriere paramassi RMC 850/A con un’altezza di 8 metri, che rappresenta attualmente la barriera paramassi, testata e certificata in accordo a ETAG 027 (Guideline for European Technical Approval of Falling Rock Protection Kits), con le più elevate performance in termini di assorbimento di energia.

La barriera RMC 850/A, sottoposta a test in scala reale in accordo alla ETAG 027 alla fine del 2012, è stata in grado di assorbire l’urto di un blocco di prova con una massa di circa 19 tonnellate con una velocità di impatto superiore a 30 m/s (circa 110 km/h), dunque caratterizzato da un’energia cinetica superiore a 8600 kJ.

Il dissesto franoso che insiste nell’area di intervento coinvolge nel suo insieme il versante Sud del Monte San Michele, e più precisamente la località denominata “Barassano”, anche se tutta l’area del Monte risulta classificata ad alto rischio per caduta massi, come riportato nel PAI (Piano per l’Assetto Idrogeologico) e come testimoniato da un’attività storica di crolli dalle pareti rocciose.

Numerosi eventi di dissesto idrogeologico si sono, infatti, verificati negli anni e, in particolare, il più gravoso è stato quello del giorno 8 maggio 2000, con il distacco di circa 100 m3 di roccia che si è arrestata nell’area a monte dell’abitato della frazione Leschito.

Le barriere paramassi previste in progetto insistono sulla fascia pedemontana del versante sud del monte a ridosso dell’abitato dei rioni “Barassano” e “Palazzo” e si sviluppano per una lunghezza complessiva di circa 250 metri lineari di barriera, suddivise in cinque tratte da 50 metri, con un’altezza di 8 metri, per un totale di superficie di intercettazione pari a 2000 mq.

È possibile scaricare la scheda tecnica del prodotto a questo link.

Per maggiori informazioni, non esitare a contattarci.

All Rights Reserved © Officine Maccaferri Spa 2018 P.IVA IT 02145540379

Share This