Officine Maccaferri
ITALIA
Paese

Login

Hai perso la password?

La nostra storia

Website-Launch-Infographic-Corp-with-2015
1879: le origini

Il 3 maggio 1879 Raffaele Maccaferri fonda la “Ditta Maccaferri Raffaele, Officina da Fabbro” a Lavinio, per la produzioni di articoli in ferro battuto.

1893: l’invenzione del gabbione

La “Ditta Maccaferri” inventa il famoso “gabbione”. L’azienda artigianale si trasforma in un’impresa industriale.

1907: l’inizio dell’espansione

Gli originali gabbioni “a sacco” vengono sostituiti dal nuovo design a forma di scatola, adottato in molti progetti di grandi opere pubbliche.

1914-1940: diversificazione

Avvio del progetto di diversificazione dell’azienda in vari settori industriali: vengono istituite 18 nuove aziende, attraverso fusioni e nuove acquisizioni.

1953-1966: rilancio e nuovi prodotti

Riorganizzazione e rilancio della produzione. Creazione di nuovi prodotti: Officine Maccaferri è la prima azienda in Europa ad introdurre la galvanizzazione “ad alta resistenza”. Nel 1966 Firenze è colpita da disastrose inondazioni. I gabbioni dimostrano di essere estremamente utili per la ricostruzione di strade e corsi d’acqua.

1969-1995: cinque continenti

L’espansione si allarga sui 5 continenti. Profonda accelerazione nella diversificazione geografica e dei prodotti. Nuovo approccio di mercato finalizzato alla soddisfazione del cliente, al rispetto delle specifiche norme internazionali e alla supervisione costante da parte degli ingegneri nei siti più importanti in ogni parte del mondo, grazie alla quale l’azienda si guadagna la sua eccellente reputazione.

1995-2000: evoluzione

Avvio di una rete di partnership e know-how condiviso per offrire ai clienti una gamma che unisce la tutela ambientale, il rapporto qualità-prezzo, la durabilità del prodotto e la conformità alle normative. Entrata decisiva dei materiali geosintetici nel portfolio delle soluzioni Maccaferri.

1879-1910 – Origini: L’invenzione del Gabbione

Il 3 maggio 1879 Raffaele Maccaferri fonda la “Ditta Maccaferri Raffaele, Officina da Fabbro” a Lavinio, per la produzioni di articoli in ferro battuto.

La “Ditta Maccaferri” inventa il famoso “gabbione” durante la realizzazione di lavori lungo il corso del fiume Reno a Casalecchio di Reno, nelle zone attorno a Bologna. Questa invenzione apre la strada per la trasformazione da azienda familiare a impresa industriale, grazie all’espansione dell’officina.

I gabbioni “a sacco” sono sostituiti dal nuovo design a forma di scatola, utilizzato in molti progetti di grandi opere pubbliche: lungo il fiume Tevere, lungo il fiume Arno e in Sicilia.

1910-1970: L’era dell’espansione

Avvio del progetto di diversificazione dell’azienda in vari settori industriali: vengono istituite 18 nuove aziende, attraverso fusioni e nuove acquisizioni, come la ICO e la Hatù (prodotti in lattice), la Sapaba (cave), la Sadam (zucchero), la Samputensili (arnesi da taglio e rifiniture per ruote dentate).

Dopo la seconda guerra mondiale, il nuovo amministratore delegato Gaetano Maccaferri guida la riorganizzazione e il rilancio della produzione. Vengono realizzati nuovi prodotti: Il rivestimento in PVC dei fili galvanizzati e i materassi Reno. Una delle prime applicazioni dei gabbioni ricoperti in plastica risale al 1956 per la protezione dell’argine del Canale di Bristol nel Regno Unito. Officine Maccaferri è la prima azienda in Europa ad introdurre la galvanizzazione “ad alta resistenza”. Nel 1966 Firenze è colpita da disastrose inondazioni. I gabbioni dimostrano di essere estremamente utili per la ricostruzione di strade e corsi d’acqua.

1970-1980 – Ascesa della rete globale

Le Officine Maccaferri estende all’estero le proprie attività. Vengono fondate fabbriche in Canada, negli USA e in Brasile. Officine Maccaferri affronta la sfida in cinque continenti grazie a metodi di penetrazione nel mercato estremamente aggressivi e processi industriali sempre più avanzati.

La conseguenza di ciò è rappresentata da una profonda accelerazione nella diversificazione geografica e produttiva. L’approccio di mercato si evolve nel corso di questi anni, oltre a puntare sull’aspetto  tecnico e promozionale, risulta anche particolarmente meticoloso, finalizzato alla soddisfazione dei clienti, alla conformità dei prodotti manifatturati a standard e specifiche internazionali e alla presenza di propri tecnici nei siti di maggior importanza in ogni parte del mondo, grazie alla quale l’azienda si guadagna la sua eccellente reputazione.

New Strategy: from Products to Complex Solutions New Strategy: from Products to Complex Solutions Inizio modulo

1980-2000 – Nuova Strategia: dai Prodotti alle Soluzioni Complesse

Verso la metà degli anni 90 l’azienda inizia una politica atta allo sviluppo di una rete di collaborazioni e know-how per offrire ai propri clienti una gamma di soluzioni che vengano incontro alle esigenze ambientali, che offrano un buon rapporto qualità-prezzo e che siano conformi all’osservanza delle norme. La politica di diversificazione del Gruppo Officine Maccaferri inizia in quel momento, passando dal singolo prodotto in rete a doppia torsione alla possibilità di offrire prodotti alternativi e così iniziare a parlare di soluzioni globali. Questi sono gli anni in cui i materiali geosintetici entrano in maniera definitiva nel portfolio di soluzioni Maccaferri e il rinforzo di cemento con fibre di metallo rappresenta la porta di ingresso per il mondo delle gallerie e della pavimentazione industriale.

 2000-2011 – Crescita dei Settori e della Competenza: dai Geosintetici a nuove avanzate soluzioni

Maccaferri inizia la produzione di materiali geosintetici, grazie all’acquisizione dell’azienda britannica Linear Composites, con cui vengono aggiunte le geogriglie Paralink e Paragrid nel portfolio.

Questa conoscenza dei geosintetici incorona la Maccaferri quale leader nelle discariche e nel settore ambientale, in particolare in Italia. La diversificazione dei settori continua per tutta la fine del 2000 con una partnership con ELAS, un fornitore di soluzioni specialistiche per il settore relativo alle gallerie e un produttore di ancoraggi in vetroresina, sistemi di drenaggio e additivi per calcestruzzo. Questo controbilancia le esistenti soluzioni ideate per le gallerie dalla Maccaferri, tra cui la fornitura di fibre d’acciaio per il rinforzo di cemento (rivestimenti in spritz beton ) su importanti opere infrastrutturali, tra cui: linee dei treni ad alta velocità in Italia, le principali linee della metropolitana di Barcellona e Madrid in Spagna e gallerie per l’acqua in Canada, Stati Uniti e Nuova Zelanda.

La seconda metà degli anni 2000 vede una  maggiore presenza di Maccaferri nell’area di applicazione paramassi e mitigazione del rischio valanghe. Le soluzioni per tale applicazione sono rappresentate dalla protezione efficace contro i pericoli naturali, tra cui frane, colate detritiche e valanghe su infrastrutture e all’interno di opere minerarie. Prodotti avanzati, sviluppati attraverso Ricerca & Sviluppo e valutazione dei bisogni di mercato: ecco gli elementi chiave, grazie ai quali i clienti decidono di scegliere la nostra azienda.

La crescita del nostro settore in opere idrauliche, in particolare per le opere costiere, è avvenuta grazie al nostro coinvolgimento in importanti progetti. Degno di nota è lo sviluppo di materassi  filtranti zavorrati e delle attrezzature per la loro  installazione subacquea per proteggere i fondali. Questa tecnica è stato utilizzata durante i lavori per il progetto MoSE per proteggere Venezia dalle inondazioni della marea.

 
2015: Nuove Sfide

Maccaferri è pronta ad affrontare nuove sfide grazie alla continua crescita sostenibile e ad acquisire tecnologie innovative da poter sfruttare in tutto il mondo, lavorando sulla differenziazione dei prodotti, per poter competere grazie all’offerta di un “pacchetto completo” e alla conquista di nuovi territori per cui lavorare. In qualunque parte del mondo siano i clienti e le loro sfide, Maccaferri punta sempre a “progettare la Soluzione Migliore”.

 

All Rights Reserved © Officine Maccaferri Spa 2018 P.IVA IT 02145540379

Share This