Officine Maccaferri
ITALIA
Paese

Login

Hai perso la password?

Il nostro ParaMesh usato per il tunnel del Monte Ceneri

paragrid-maccaferri

Il nostro ParaMesh – una combinazione di terre rinforzate a paramento rinverdibile Terramesh® Verde e di geogriglie ParaGrid® – è stato scelto per una struttura alta 42 m e lunga 200 m.

La nuova ferrovia di collegamento attraverso le Alpi (AlpTransit) è un progetto Svizzero per la realizzazione di collegamenti ferroviari veloci che attraversino le Alpi Svizzere da Nord a Sud, grazie alla costruzione di centinaia di metri di gallerie sotto il livello di quelle attuali.

Diversi milioni di metri cubi di materiale di scavo, non utilizzabili dalla stazione del tunnel di Ceneri, dovevano essere stoccate vicino alla struttura del sito principale, su un’area di 5000m² vicino a Sigirino, Svizzera. È stata realizzata quindi una struttura in Terramesh® Verde e geogriglie ParaGrid® per stabilizzare tale accumulo di terreno.

La costruzione del doppio tunnel ferroviario lungo 15,4 km sotto il Monte Ceneri localizzato nel sud della Svizzera è iniziato nel 2009 e dovrebbe essere completato nel 2018. Per la gestione del materiale scavato per la realizzazione della galleria a Sigirino, per la quale si prevede di produrre un totale di 3,6 milioni di metri cubi di materiale inerte non riciclabile, è stata selezionata un’area ampia 5000 m² per riporre un’elevata quantità di roccia frantumata/materiale sfuso nella limitata area di lavoro.

Era necessario costruire una struttura in terra rinforzata per stabilizzare la massa di materiale di scavo. La struttura doveva essere molto flessibile per seguire le deformazioni ed i cedimenti della struttura indotti dai carichi del terreno, caratterizzato da strati alternati di sabbia, ghiaia ed argilla consolidata di origine fluvioglaciale. Inoltre, un fattore chiave nella scelta della soluzione doveva essere la velocità di esecuzione.

Il nostro Terramesh® Verde, rinforzato con le geogriglie ParaGrid®, è risultato quindi essere la soluzione più adatta al problema. Il muro in terra rinforzata è lungo circa 200m, con un’altezza variabile dai 12 ai 42m ed una inclinazione di 70°.

Dato che il materiale in sito risultava essere piuttosto spigoloso e aggressivo in termini di danneggiamento meccanico nei confronti dei rinforzi, uno specifico test sul danneggiamento da installazione è stato realizzato per determinare le reali prestazioni dei rinforzi in geogriglia. La geogriglia di rinforzo ParaGrid ha mostrato eccellenti performance, considerata la natura aggressiva del materiale.

Tre diverse classi di rinforzo sono state utilizzate, con una resistenza a trazione rispettivamente di 65, 100 e 175 kN/m, al fine di assicurare la stabilità della struttura a lungo termine.

Questa soluzione ha permesso al cliente di gestire il materiale da scavo in modo ottimale, dato che la velocità per la realizzazione della struttura era maggiore rispetto alla velocità di scavo.

Per maggiori informazioni tecniche sul progetto, scarica il nostro Case History. 

All Rights Reserved © Officine Maccaferri Spa 2018 P.IVA IT 02145540379

Share This